Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Non solo libri. Feltrinelli punta sul food e acquisisce il 95% di Antica Focacceria San Francesco

Era nell'aria da tempo. Del resto Feltrinelli deteneva già il 49% dell'Antica Focacceria San Francesco, il gruppo dei fratelli palermitani Vincenzo e Fabio Conticello. Ora l'acquisizione è completata, ai Conticello resta il 5%.  Effe 2005-Gruppo Feltrinelli è salita al 95% di Antica Focacceria San Francesco Spa, la società nata nel 2011 con lo scopo di gestire i ristoranti a
insegna Antica Focacceria San Francesco e gli spazi ristorativi all'interno di Librerie Feltrinelli. L'importo dell'acquisizione non è stato reso noto.

Da un lato Feltrinelli spinge sempre più sulla diversificazione e trasforma le sue librerie in uno spazio con più anime, dall'altro i fondatori di questo che è diventato un  format di successo hanno chiara l'esigenza di un ulteriore passo avanti, con uno sviluppo all'estero, che può essere compiuto solo avendo alle spalle un gruppo solido.

Antica_focacceria
Continueranno le aperture di ristoranti all'interno dei punti vendita Feltrinelli, a partire dai negozi RED, e Vincenzo Conticello affiancherà i manager della casa editrice nello sviluppo della catena Antica Focacceria fuori dall'Italia. La sfida per il 2015, si legge nel sito della focacceria, prevede l'apertura di 25 nuovi punti vendita  in Italia e all'estero e di 29 "Feltrinelli caffè Powered by Antica Focacceria S. Francesco".

Simbolo di impegno sociale, scelta etica  e lotta alla mafia (i fratelli Conticello si sono rifiutati di pagare il pizzo diventando un punto di riferimento per tante realtà imprenditoriali siciliane) l'Antica focacceria San Francesco è anche un luogo storico di Palermo. Aperta nel 1834 è gestita dalla famiglia Conticello da cinque generazioni. Ed è diventata un indirizzo di eccellenza dello street food. E' bella l'intenzione di portare questo pezzo di Sicilia in giro per il mondo. Senza perdere neanche un pezzetto d'anima, si spera.

Antica 2

  • ginadamo |

    MESSAGGIO RISERVATO AL CELEBRE ECONOMISTA DI SCUOLA BERLUSCONIANA, TREMONTI.
    E ORA NON DICA PIU’ CHE CON LA CULTURA NON SI MANGIA!
    SI MANGIA ECCOME! SE NE FACCIA UNA RAGIONE!

  • ginadamo |

    All’insegna della cultura é concesso tutto: anche correre qualche rischio collaterale (macchie di olio su qualche pagina).INSOMMA: MAGNA E LEGGI!
    In un Paese che non legge, manco sotto tortura, si può tentare qualche innocente esca gastronomica per indurvelo.
    Ben venga quindi la Feltrinelli con la sua originale, sfiziosa iniziativa!
    Gino Adamo

  • carl |

    “E’ l’evoluzione delle librerie e tu non ci puoi fare niente..:o)”
    Certo che siamo passati dalle librerie caffetterie a quelle col ristorante…Un vero salto evolutivo..Da un ramo ad un altro…:O)
    Comunque se anch’io ho visto leggere o sfogliare un libro sorseggiando un caffè, mi chiedo se sia possibile farlo durante uno spuntino..:o) Considerati i possibili danni collaterali ai libri (e.i.macchie oleose?)

  • Oscar |

    Antica Focacceria è anche a Milano in Via S. Paolo, angolo Via Hoepli

  • Luca |

    Ciao Maria, la Feltrinelli RED di Milano dovrebbe aprire ad aprile-maggio di quest’anno (lo ha affermato Giovanni Tedesco di LaFeltrinelli il 18 marzo) in piazza Gae Aulenti come ha scritto a dicembre Michela Finizio, sempre sul “Sole 24 ORE”.

  Post Precedente
Post Successivo