Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Non solo Champagne, ora British Airways in prima classe serve vini inglesi

Le bollicine inglesi non sono più una novità. Tanto che c’è chi si è già azzardato a profetizzare la produzione di Champagne nella terra di Albione. Ma anche i vini fermi stanno facendo proseliti. E oggi a sancire la loro qualità (e a provvedere un gratuito quanto utile sostegno di marketing) è la compagnia aerea di bandiera.

British Airways ha infatti deciso di offrire ai propri passeggeri di prima classe un bel calice di Pinot Grigio della Bolney Estate, azienda vinicola del Sussex. Il Pinot made in Britain è in compagnia di prestigiosi Bordeaux, Borgogna e Champagne, oltre a un Porto invecchiato. Nessuna traccia di etichette italiane.

Nella scelta la compagnia – che acquista circa 500mila casse di vino all’anno – si è avvalsa anche dei consigli di Jancis Robinson, la storica critica del Financial Times.

 

 

 

  Post Precedente
Post Successivo