Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

The Cube, mangiare a un palmo dalle guglie più alte del Duomo e scoprire che Milano è bellissima

Diciamo che non passa inosservato. E ha già sollevato più di una polemica. Ma un gran pregio ce l'ha. Fa vedere che Milano è bella, bellissima.

Se passate da piazza del Duomo provate ad alzare lo sguardo. Lassù in alto, a un palmo dalle guglie e dalla volta vetrata della galleria è appollaiata un'astronave in cristallo e alluminio bianco. Lo spettacolo è ancora più strepitoso se salite i cinque piani del palazzo delle Generali che accoglie The Cube, la struttura itinerante ideata da Electrolux per pasti fuori dal comune. Una volta usciti sul tetto vi si aprirà il cuore e scoprirete una Milano inaspettata e magica.

Electrolux_The_Cube 1

Il cubo di cristallo ospita un ristorante temporaneo dove si esibiranno chef stellati del calibro di Enrico e Roberto Cerea (ristorante Vittorio) , Nicola Portinari (La Peca), Ciccio Sultano (Duomo) e giovani stelle come i fratelli Christian e Manuel Costardi (Cinzia) che hanno aperto le danze lunedì scorso e resteranno ai fornelli fino al 5 febbraio.

GIUSTA

Uno spazio di 140 metri quadri, una sala da pranzo quasi domestica, con un lungo, unico tavolo in corian bianco dove si mangia tutti insieme. Il temporary restaurant resterà attivo fino ad aprile ed è aperto al pubblico venerdì, sabato e domenica per pranzo e cena. Gli altri giorni Electrolux si riserva lo spazio per incontri e cene private. Prenotazione obbligatoria sul sito (www.electrolux.it/cube) e prezzi adeguati allo standing degli chef, quindi piuttosto elevati (intorno ai 200 euro).

Il modulo è itinerante, dopo Milano di sposterà a Londra per le Olimpiadi, un gemello andrà invece a Stoccolma e Mosca. E' riassemblabile e adatto a resistere a temperature molto diverse, i materiali scelti con criteri di sostenibilità. Nei sogni dei due progettisti – Filippo Pagliani e Michele Rossi dello studio Park Associati – al termine del tour mondiale The Cube atterrerà in Africa per trasformarsi in un modulo scolastico o biblioteca.

Per il momento ospita apparecchiature Electrolux pensatre per la casa, montate in una minuscola cucina a vista dove si alterneranno i vari chef. I due fratelli vercellesi attualmente ai fornelli propongono una genuina, seppur sofisticata, cucina della tradizione piemontese. Da non perdere la crema di patate con tartufo e i dolci decisamente poco scontati.

Altrettanto suggestivo il fatto che il grande tavolo è a scomparsa: scenderà dal soffitto solo quando avrete finito di bere il vostro aperitivo tra le stelle. 

Electrolux_The_Cube2

G

  • fernanda |

    in ascensore ovviamente!

  • davide |

    bell’articolo,però fà un pò ridere leggere di salire i (ben) 5 piani, oddio!! 🙂

  Post Precedente
Post Successivo