Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Avete già provato l’uovo spray?

Come la mousse che vi mantiene la piega. La bomboletta è praticamente identica (attenti a non confondervi, anche se al cuoio capelluto comunque male non può farvi).

Foto
Arriva l'uovo spray.  Soluzione ideale per cene volanti, inviti inattesi, attacchi di fame notturni. Basta agitare la bomboletta, versare la spuma in padella, aspettare qualche secondo che si liquefi e poi cucinare a piacere. Omelette, frittate, carbonare,  crêpes, uova strapazzate, impanature…

Si chiama Eggy ed è un'idea di Eurovo, azienda leader in Europa per la produzione di uova e ovoprodotti. Come luogo di produzione viene indicata una località in provincia di Ravenna, in bella evidenza la dicitura: da uova allevate a terra. Il formato è da 300 grammi, corrispondente a 6 uova e la bomboletta, in vendita a 3,69 euro, non necessita nemmeno di stare in frigo, granatendo una durata di sei mesi.

I puristi storceranno il naso. Eppure i produttori, che posseggono anche i marchi Maia, Le Naturelle, Tuorlo d'Oro e  Cocodì, sanno il fatto loro (danno lavoro a più di 850 persone e contano 17 stabilimenti in Italia e all’estero). Benedetta Parodi ne andrebbe matta e voi che ne dite?

  • Lidia |

    E’ vero, purtroppo tecnicamente è corretta. Chiedo scusa per il tono forse troppo irruente, è infatti il disappunto che mi ha spinto a commentare. Grazie per la risposta.

  • fernanda |

    Lidia sono d’accordo con lei rispetto al fatto che “allevate a terra” non significa automaticamente vita bucolica e ruspante, anzi..
    si può discutere su come i pubblicitari e gli uomini di marketing “giochino” su questa informazione che nell’immaginario implica una condizione molto migliore per gli animali, detto questo credo che tecnicamente la dicitura sia corretta, approvata dalle autorità preposte. capisco il disappunto

  • Lidia |

    E’ inutile continuare a prendere in giro i consumatori con questo motivetto idilliaco delle uova allevate a terra. La gente immagina paesaggi bucolici, quando la verità è che le galline allevate a terra vivono allo stesso modo, se non peggio, di quelle in batteria. (CAT 2 e 3). Perciò, continuate a pubblicizzare questi prodotti che per forza di cose implicano lo sfruttamento degli animali, ma almeno non fate pubblicità ingannevole.

  • colby |

    Viene prodotto in Francia (Vedi Bollo sanitario), l’idea risale a più di 20 anni fa…

  • M.P. |

    No, non l’ho mai provato e non l’ho mai trovato presso la GDO anche se ricordo di averne visto alcune pagine pubblicitarie su alcune riviste già prima dell’estate.
    .
    Onestamente lo trovo un pò inquietante dato che un rpodotto simile che dura oltre sei mesi fuori dal frigorifero mi pare concettualmente incoliabile con il concetto di freschezza che nell’immaginario comune si lega all’uovo.
    .
    Ma d’altra parte se abbiamo accettato la panna da cucina UHT ed il ragù di carne che si conservano pressochè in eterno, potremmo accettare anche questo.
    .
    Anzi.
    .
    LA grafica del prodotto mi sembra poco adatta ad un prodotto alimentare. Immagino sia ancora di pre-serie.

  Post Precedente
Post Successivo