Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Dieta italiana per i big americani

Ieri sera Barack Obama ha festeggiato il compleanno della moglie Michelle in un noto ristorante italiano di Washington, il Cafè Milano. Non è una novità, anche quando abitavano a Chicago era nota la loro predilezione per la cucina Made in Italy. A tavola mozzarella di bufala e peperoni marinati, fusilli con ragù genovese, cernia con purea di finocchio e cime di rapa, tagliata di manzo al sale nero. E per finire ricotta e pera.
Sulla costa opposta del paese, in Silicon Valley, una allegra tavolata ha riunito, su invito dell’amministratore delegato di Yahoo, Marissa Mayer, il gotha del business digitale, dal responsabile del design Apple Jony Ive a Drew Houston cio di Dropbox, Dick Costolo di Twitter e Jeremy Stoppelman di Yelp. Nel piatto una bella fetta di pizza (e non solo perché Mayer, visti i conti di Yahoo, deve state attenta alle spese).

Tags:
  • carl |

    Ci vorrebbe il commento di un dietologo professionista in grado di indicarci una valutazione approssimativa (sq..secondo quantità) delle calorie fornite ai coniugi Obama da:mozzarella, fusilli, cernia, tagliata e ammenicoli vari di accompagnamento (e beveraggi). A occhio, empiricamente insomma, sono certo che sono tante…:o)
    Per smaltirle, quanto dovranno lavorare, far fumare il cervello e fare jogging..:o)??
    Lascio la risposta ad un esperto e tolgo il disturbo
    Carl

  Post Precedente
Post Successivo