Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

La carne scaduta nei McDonald’s cinesi è solo l’ultimo scandalo. Come difendersi dal girone infernale dei fornitori criminali?

Il nuovo scandalo alimentare cinese approda sulle prime pagine dei giornali internazionali. E’ di qualche giorno fa la notizia che uno dei fornitori di McDonald’s e Kentuchy Fried Chicken in Cina usava carne scaduta. Alcuni dipendenti dell’azienda erano stati beccati da una Tv locale mentre rietichettavano la carne scaduta. Ora cinque di questi sono stati arrestati.

Questo è solo l’ultimo degli scandali emersi in Cina ma non è che in Occidente, nonostante le stringenti norme in vigore, la sicurezza alimentare sia davvero garantita. Sono di poche ore fa ultime notizie di falsi prodotti biologici (anche in Italia) e in Gran Bretagna è riemerso il tema dei polli contaminati.

Come difendersi? E’ veramente difficile avere la garanzia che quel che mangiamo è sano. Essere disposti a spendere di più non basta. E allora che fare? Rivolgersi a produttori vicini, locali, conosciuti, è una forma di sicurezza, ma non vale ovviamente per tutti i prodotti. Io non ho risposte. Qualcuno ha proposte valide?

  • pierpaolo anatriello |

    i falsi prodotti biologici non sono un problema di sicurezza alimentare

  • altanam |

    Penso che i grandi distributori dovrebbero essere tutt’uno con le imprese di produzione. Mi spiego, il supermercato X vende solo carni, formaggi e verdure di imprese agricole di sua proprietà.
    Così facendo magari potremmo evitare di vedere ad esempio polli e derivati di provenienza ignota. Il sistema verrebbe certamente a costare di più, ma la qualità sarebbe assicurata.

  Post Precedente
Post Successivo