Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Con gli acquisti via app conti più alti che al tavolo

La notizia riguarda l’America (viene da Bloomberg) ed è relativa a una catena di fast food ma invita a una riflessione. Il conto medio di un pasto acquistato tramite la nuova app di Taco Bell è del 20% maggiore rispetto a quelli nei locali della catena. Pare che la cosa dipenda dai cosiddetti “side orders” ovvero l’aggiunta di cipolla, crema acida, nacho cheese eccetera. Se a consigliarli sono i camerieri il cliente diventa subito sospettoso mentre il web dà più sicurezza e la sensazione di scegliere solo in base alle proprie esigenze.

In fondo è un po’ come andare al supermercato: non c’è nessuno che “spinge” all’acquisto di un determinato prodotto ma la varietà dell’offerta e la seduttività dei posizionamenti induce bisogni fittizi. Niente di nuovo sul fronte del marketing ma interessante vedere che il meccanismo si riproduce tal quale nel mondo del commercio virtuale.

  Post Precedente
Post Successivo