Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Nei primi mesi 2013 volano le vendite di vino italiano in Usa. Restiamo primi (in valore), crescono i vini di qualità

Gli Stati Uniti continuano ad essere la Mecca per il vino italiano. Secondo i dati dell’Italian Wine & Food Institute anticipati dal sito Winenews nei primi due mesi dell'anno le vendite dei nostri vini sul mercato americano hanno guadagnato un +10,7% in quantità (378.090 ettolitri), con una crescita del 14,2% in valore, a 186 milioni di dollari. Un dato che ribalta la lieve tendenza alla contrazione delle vendite registrata lo scorso anno e che mantiene all’Italia il primato, quanto a valore, tra i Paesi importatori, con più di un terzo della quota di mercato (per la precisione il 31,7%).

Cresce il consumo di vino di qualità ed esplode quello delle bollicine (Moscato e il bestseller globale Prosecco). Le vendite di questo inizio 2013  hanno letteralmente spiccato il volo, toccando un  +46,8% in quantità (47.620 ettolitri) e +46,6% in valore (26,8 milioni di dollari). Bollicine che esprimono la voglia di far festa. Se la teoria e la pratica economica non possono prescindere dalla psicologia, forse si può ricominciare a sperare….