Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Chi andrà a Cassinetta di Lugagnano? Aperto il toto-chef

Barba
Quasi un anno fa, quando Fabio Barbaglini era rientrato nelle cucine dell'Antica Osteria del Ponte a Cassinetta di Lugagnano (dopo averci passato tre anni, dal '95 al '98, accanto "al maestro Ezio Santin" come lo definisce lui con affetto) sembrava che sorgesse una nuova alba per il locale che era stato un indirizzo d'obbligo per i gourmet negli anni Ottanta/Novanta.
Grande affinità e consonanza con il vecchio maestro, passione ed energia per ridare lustro contemporaneo al locale storico, intesa con il partner Massimo Gianolli, amministratore delegato dell'azienda vinicola Collina dei Ciliegi. È probabilmente questa intesa ad essersi incrinata.
Peccato, l'Antica Osteria merita di restare all'altezza della propria gloriosa storia, quando Ezio Santin, insieme con la moglie Renata, era riuscito a portare in questo angolo di Naviglio le tre stelle Michelin. 
Sui social media impazza il toto-sostituto. Davide Oldani? Lo chef super mediatico è amico di Gianolli ma già molto impegnato con il suo ristorante D'O e adesso preso dagli impegni televisivi. Paola Budel? Ha da poco lasciato Venissa, ma sembrava in procinto di aprire una cosa propria. Alcuni fanno anche il nome di Andrea Aprea, che al Vun del Park Hyatt di Milano ha ottenuto una stella.
Nessuna notizia per ora di quel che farà in futuro lo chef novarese, che resterà comunque ai fornelli di Cassinetta fino alla chiusura estiva ad inizio agosto.