Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Ad agosto consumi alimentari con segno più ma il motivo è….

La “ripresina” d’agosto per i consumi non deve far sperare troppo. In particolare quel +1% degli acquisti alimentari (gli altri consumi hanno ancora una volta il segno meno). Secondo Coldiretti l’aumento “si spiega purtroppo soprattutto con il fatto che 3 milioni di italiani in più rispetto allo scorso anno sono rimasti a casa ad agosto” e hanno continuato a fare la spesa ma hanno tagliato vacanze, pasti al ristorante o in pizzeria.

In particolare sono cresciuti dello 0,6 per cento gli acquisti negli ipermercati, dell’1,3 nei supermercati e del 3,6% nei discount alimentari mentre calano dello 0,9% nei piccoli negozi.

Sostanzialmente la tesi di Coldiretti è: meno vacanze = meno pranzi fuori casa. Può essere, di certo infuria la battaglia dei volantini con i supersconti e di giorno in giorno incrementa il bilancio delle chiusure dei piccoli esercizi alimentari. L’unica cosa positiva, a mio parere, è il contemporaneo aumento degli acquisti di prodotti locali. Anche se è più legato a una scelta di convenienza che a una adesione consapevole: prima che il buy local diventi una filosofia di vita ci vorrà ancora un bel po’ di tempo….

 

  • carl |

    Sono anni e anni ormai che si vedono “timidi segnali”, “ripresine”, “luci o la luce in fondo al tunnel”..:o).. Ma fosse da ridere..
    In realtà ci si barcamenta come sembra meglio, consigliabile o possibile..date le circostanze.. si temporeggia, i politici paroleggiano.. Chi ha, ha. Chi non ha, non ha. Chi ha dato, ha dato. Chi ha avuto, avuto.. Scurdamoce u’passato..:o)
    Ma e l’avvenire ?
    E’ possibile che tanti guadagnino ed intaschino come al solito, come se nulla fosse, pur senza riuscire ormai da anni a modificare realmente le prospettive per tanti, avviati a diventare troppi..?
    Non è il blog adatto per commenti/interrogativi del genere..?

  Post Precedente
Post Successivo