Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Arriva dal Canada la mela che non annerisce

Arriva (ma non subito) la mela che non annerisce. Comodo perché le confezioni di mele tagliate a fette possono avere durata maggiore e, in linea teorica, si evitano sprechi. Preoccupante per tutti coloro che osteggiano gli Ogm. La mela in questione è la Arctic Apple ed è stata “costruita” da un’azienda canadese Okanagan Specialty Fruits che ha inserito in due varietà (Golden Delicious e Granny Smith) un gene anti-macchia. E, dice l’azienda, non è in realtà Ogm. Il Dipartimento dell’Agricultura americano ha dato il via libera per la commercializzazione sul suolo statunitense dalla fine del 2016.

La notizia non ha certo reso felici i produttori italiani che hanno la leadership europea con 70mila ettari coltivati e più di 2 milioni di tonnellate di mele prodotte, in gran parte tutelate da denominazioni, Dop e Igp.

 

  Post Precedente
Post Successivo