Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Eataly, unico marchio italiano nella classifica dei “disruptive brand”

Gli americani li chiamano “disuptive”, vale a dice capaci di rompere gli schemi, innovativi, carichi di energia. Sono i marchi esemplari, capaci di trainare il nuovo. Forbes, la rivista statunitense di economia e finanza, ogni anno pubblica la classifica dei primi 25 “disruptive brand” del mondo: aziende forti, che sanno coinvolgere i clienti anticipando i trend e facendoli sentire parte dell’azienda. Unico marchio italiano Eataly, al 23esimo posto.

I brand distruttive – dicono a Eataly – crescono e crescendo influenzano il punto di vista dei consumatori e del mercato, la loro forza è dirompente, audace e originale e la loro mission è la continua sfida delle consuetudini.

Al vertice della classifica Uber, seguita da Airbnb e Facebook. Apple solo decima.

Qui di seguito la lista completa:

http://www.forbes.com/sites/avidan/2015/11/29/the-25-most-disruptive-brands-of-2015/