Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Bayer punta a Monsanto (ed è pronta a sborsare 40 miliardi di dollari)

Bayer, il colosso chimico-farmaceutico tedesco avrebbe intenzione di acquisire Monsanto, l’azienda americana conosciuta in tutto il mondo per la produzione di semenze Ogm. Il Financial Times risporta rumors secondo i quali i tedeschi sarebbero disposti ad offrire 40 miliardi di dollari.
Monsanto è in forte rialzo nel pre market della borsa Usa proprio sulle indiscrezioni secondo cui il gruppo tedesco starebbe esplorando un’offerta. Il titolo Monsanto aveva già iniziato a salire nel pre borsa su indiscrezioni stampa che ipotizzavano l’interesse di un’altra società tedesca, Basf. Per il momento nessun commento da parte di Bayer.

Neanche Monsanto, che alla chiusura di martedì aveva una capitalizzazione di mercato di circa 40 miliardi di dollari, ha voluto commentare.
Il valore di mercato di Bayer – che da settimane starebbe esplorando l’iniziativa con advisor internazionali – è di 79 miliardi di euro. La nuova mega-società diventerebbe la più grande al mondo nella produzione di pesticidi e sementi.

L’ipotesi di merger segue  il recente acquisto della svizzera Syngenta – anch’essa produttrice di semi – da parte del gigante chimico cinese ChemChina (per 43 miliardi di dollari). In dicembre era stata annunciata l’alleanza (del valore di 130 miliardi di dollari) tra Dow Chemical e DuPont.