Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
hero

Select, l’anima dello Spritz, torna (in parte) a produrre a Venezia

Select, l’anima del vero Spritz, torna nel cuore di Venezia. In occasione del centenario del marchio, l'”aperitivo nato a Venezia” ha annunciato il ritorno di una parte della sua produzione in città: il nuovo complesso si chiamerà Ca’ Select e avrà sede in un ex laboratorio industriale a Cannaregio, nelle vicinanze della Madonna dell’Orto, su una superficie di 650 metri quadri. Il progetto – spiega l’azienda – prevede il recupero di un fabbricato industriale e «rifletterà, nell’architettura e nell’allestimento, lo stile del brand Select, raffinato, originale ed autentico».

select_bottiglia_2019-1Non tutta la produzione tornerà in laguna. Anzi, la maggior parte della linea resta in Emilia Romagna. Il laboratorio a Cannaregio ospiterà il processo di macerazione di alcune delle erbe e spezie che rendono speciale il Select. Lo spazio veneziano sarà multifunzionale: accoglierà anche un’area degustazione, un’area eventi per iniziative sociali e culturali e un’area espositiva che racconterà in maniera multimediale la storia di Select. L’inaugurazione è prevista entro la fine del 2021.

«Proprio in questo momento di ripartenza “cauta” – ha commentato Marco Ferrari, Ceo di Gruppo Montenegro – ci fa piacere annunciare questo importante progetto, che consente di valorizzare la città che ha dato i natali a Select. Abbiamo scelto di costruire un sito esperienziale che riporta il cuore del processo produttivo a Venezia e lo condivide con la città e i suoi abitanti».

oliva-mobileIl Select da sempre è collegato allo Spritz, si ritiene che la versione più filologica dell’aperitivo che ha spopolato nel mondo non possa prescindere dal distillato veneziano. Select ha un grande complessità aromatica, con un equilibrio di gusto dolce-amaro, frutto della lavorazione artigianale di 9 mesi, secondo una ricetta segreta che prevede l’utilizzo di 30 erbe aromatiche. Tra queste, le radici di rabarbaro, lavorate singolarmente, e le bacche di ginepro.