Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
schermata-2021-03-26-alle-16-59-18

Salumi Bettella, gli artigiani del Maiale tranquillo: premiata una svolta radicale

Cosa c’entrano i “maiali tranquilli” con un grande produttore di elettrodomestici? Se il produttore è lungimirante, innovativo, attento ai temi della sostenibilità e dell’ambiente, oltreché maniaco della qualità, possono entrarci molto. Per questo mi sembra ammirevole il premio ideato da Gaggenau a favore di aziende ed artigiani che condividano gli stessi obiettivi.

Respected by Gaggenau è un riconoscimento ad artigiani, agricoltori e produttori in giro per il mondo che “privilegiano il rispetto della tradizione e dell’innovazione sostenibile” con una forte “vocazione per l’eccellenza”. Proprio come “quella che dal 1683 ispira anche la filosofia di Gaggenau”.

“Sin dal 2019 – spiega il brand tedesco – ci siamo ripromessi di individuare artigiani e produttori che silenziosamente si impegnano per promuovere l’eccellenza nel loro campo. Il nostro obiettivo è celebrare questi eroi nascosti, raccontando le loro storie e i loro successi al nostro network globale. Sono oltre 60 i candidati entrati a far parte della longlist, 15 i finalisti”.

schermata-2021-03-26-alle-16-58-54

Ora sono stati rivelati i vincitori 2021 e tra questi c’è l’italiana Azienda Agricola Bettella. Nella shortlist erano presenti altre due realtà italiane, il pastificio Mancini e Mieli Thun.

La storia dei Bettella è la storia di un maiale, racconta Tom Parker Bowles, membro del Global Curator Board del premio. Il Maiale Tranquillo® è un grande maiale dal colorito rosa pallido, cresciuto lentamente e lasciato vivere in modo del tutto naturale, principalmente all’aperto. Selezionato e allevato dalla famiglia Bettella nel cremonese a partire da razze tradizionali e nutrito con un’alimentazione a base di cereali su misura, in gran parte coltivati nei terreni agricoli che circondano l’azienda. La sua carne è soda e ben aromatizzata, con un generoso strato di grasso. Due anni sono necessari perché si rassodi la carne e si sviluppi il giusto strato di grasso e il maiale raggiunga i 300 kg di peso: “tanta pazienza, spazi adeguati, selezione genetica, insieme a nutrimento di qualità, che del valore di quel grasso è la base” spiegano i Bettella.

schermata-2021-03-26-alle-17-00-18
Ma questa è anche la storia di un nuovo inizio, per certi versi quasi rivoluzionario. Perché la famiglia Bettella allevava maiali su scala enorme, industriale e intensiva. Un’azienda antica, fondata da Angelo Bettella nel 1885.  Nel 2010 la famiglia ha impresso una svolta radicale, dando vita alla filosofia del Maiale Tranquillo® e passando dall’allevamento industriale a un approccio completamente diverso. I risultati non si sono fatti attendere. Anche con qualche sorpresa. “Avere meno animali ha avuto un impatto significativo nella qualità del paesaggio, della natura intorno a noi”, dicono i Bettella.

schermata-2021-03-26-alle-17-00-01Ora si sentono meno soli sulla via intrapresa: “Sembra che le cose stiano cambiando – dice Stefano Bettella – ma si tratta di coinvolgere tutti in questo tipo di allevamento. Riconoscimenti come Respected by Gaggenau sono cruciali, siamo molto orgogliosi di aver ricevuto il premio, e felici, mi piacerebbe condividere il nostro sogno con il resto del mondo”.

“Con il riconoscimento Respected by Gaggenau non vogliamo porci al di sopra di questi imprese e professionisti di talento – afferma Peter Goetz, Global Managing Director di Gaggenau – ma vogliamo dimostrare il nostro orgoglio nel presentarli insieme ai nostri elettodomestici, incoraggiando i nostri clienti a conoscerli, leggere le loro storie ed acquistare i loro prodotti”.