Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
Mirazur. Menton. France

Colagreco porta per tre mesi a Singapore la cucina “lunare” del Mirazur

Mauro Colagreco vola in Asia. Per tre 3 mesi Mirazur, il suo ristorante tristellato di Mentone, “emigra” a Singapore, presso il Mandala Club.

facade-1

Singapore occupa un posto molto speciale nel cuore dello chef italo-argentino. Proprio qui, quando ancora non ci si immaginava cosa la pandemia avrebbe provocato al mondo del fine dining, Mirazur era salito sul podio dei 50 Best Restaurant Awards. Era il 2019 e Colagreco saliva nell’empireo dello star system culinario.

</span></figure></a> Mirazur. Menton. France
Mirazur. Menton. France

Ora porterà agli ospiti asiatici i rivoluzionari menu lunari serviti a casa a Mentone. Un approccio olistico ed ecologico all’agricoltura, al giardinaggio e all’alimentazione, con impronta biodinamica. Il cui perno centrale è il  leggendario orto-giardino di Mentone, col suo tripudio di frutta, fiori, verdure ed erbe aromatiche.

</span></figure></a> Mirazur
Mirazur

Colagreco non si è limitato a circondarsi di bravi giardinieri. L’orto è il suo regno e ne ha studiato andamenti e metamorfosi. Lo chef ritiene che la luna nelle sue fasi influenzi i diversi elementi della natura e le diverse parti della pianta: terra per le radici, acqua per le foglie, aria per i fiori e fuoco per i frutti. E il ciclo lunare in un certo senso viene riprodotto nei piatti, utilizzando i prodotti nel loro massimo momento di espressione.

Per trasmettere agli ospiti i principi di questa filosofia culinaria a Singapore lo spazio del Clan Cafe sarà reimmaginato come un giardino lunare: trame porose che ricordano il misterioso volto della luna; superfici riflettenti che luccicano come il mare al largo della Costa Azzurra al chiaro di luna; un tappeto erboso morbido per ricreare i rigogliosi giardini terrazzati di Colagreco al Mirazur.

</span></figure></a> Mirazur. Menton. France
Mirazur. Menton. France

Nella sala da pranzo principale, KIN, Colagreco presenterà quattro menù di 6 portate a pranzo e 9 portate a cena: Radici, Foglie, Fiori e Frutti. Ognuna pensata per esaltare al meglio gli ingredienti secondo le diverse fasi lunari. Confit di agnello servito con millefoglie di insalata e alghe del menu Foglie; The Dark Side of the Moon, alla vista completamente privo di colore, ma esplosione di umami al palato, epitome del menu Radici, . Anche la sala da pranzo subirà continue evoluzioni, trasformandosi da fitta giungla tropicale a campo fiorito, da magico mondo sotterraneo a giardino di frutta tropicale pieno di colori. Sarà disponibile un solo menu alla volta, con i primi cinque giorni di ogni evoluzione del menu riservati esclusivamente ai membri del club e ai loro ospiti.

“Nelle odierne società urbane, siamo sempre più alieni da un rapporto stretto con la natura – afferma lo chef -. Colmare il divario tra i nostri attuali stili di vita e il nostro bisogno di riconnetterci con i cicli naturali è ciò che ci ispira di più nel nostro lavoro quotidiano. Sono convinto che riusciremo ad offrire un’esperienza unica agli ospiti del Mandala Club “.

</span></figure></a> Mirazur. Menton. France
Mirazur. Menton. France

Per il Club è un ulteriore passo verso il fine dining, quasi imprescindibile nell’attuale scena gastronomica di Singapore, ormai riconosciuto hub globale dell’alta cucina. “Il nostro impegno a offrire esperienze straordinarie per i membri sta prendendo vita prima ancora di aprire le nostre porte – afferma Ben Jones, ceo di The Mandala Group e nuovo proprietario di Straits Clan – siamo onorati di presentare Mirazur al Mandala Club”. È solo l’inizio di un progetto molto ampio che coinvolgerà le menti più creative della cucina internazionale.