Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
500a441c-6fed-445a-a13c-08b5cd0225f1

Un pandoro, il cielo stellato di Ghirri e il desiderio di un bambino in difficoltà… buon Natale

Cosa c’è di più poetico di un cielo stellato? Un manto che protegge ed è promessa di un futuro sereno. Niente di più adatto a questo secondo Natale sotto l’ombra inquietante della pandemia.

b796f87e-71fe-4a25-9e88-200a94037f12E il cielo stellato di Luigi Ghirri avvolge la nuova latta d’autore firmata Piero Lissoni, che rivisita una celebre immagine del fotografo. All’interno il pandoro stellare realizzato da Andrea Tortora con la farina Sua Altezza Molino Pasini.

Per il terzo anno consecutivo torna la latta natalizia da collezione, grazie alla collaborazione tra l’architetto milanese e il pastry chef e alla concessione dell’Archivio Luigi Ghirri che ha offerto in uso esclusivo al Molino una delle prime foto scattate dal grande fotografo negli anni Settanta.

“La fotografia Modena, 1970 è una delle prime immagini realizzate da Luigi all’inizio della sua ricerca, e ritrae una porzione di un cielo stellato per presepi – spiega Adele Ghirri, responsabile dell’Archivio -. La ritroviamo riletta e interpretata da Piero Lissoni sulla latta d’autore di quest’anno. È sempre un processo delicato, quello di utilizzare opere di autori non più viventi all’interno di progetti che esulano dalle tradizionali pubblicazioni o da percorsi espositivi, ma sapevamo di essere in ottime mani e il risultato è l’esempio perfetto di come approcciarsi con sensibilità, garbo e delicatezza a immagini preesistenti. Luigi ha sempre amato il confronto e il dialogo tra linguaggi diversi, tra artisti appartenenti a campi differenti ma portatori di visioni comuni, e siamo felici di mantenere questo scambio vivo nel presente, dando la possibilità di raccontare una storia per mezzo delle sue immagini. In questo caso lo facciamo donando ad ognuno il proprio pezzetto di carta stellata, e con esso, un po’ dello sguardo di Luigi”.

All’interno della latta, infatti, una velina preziosa riprende l’immagine fissata dall’autore nella sua fotografia. “Le opere di Luigi Ghirri sono come poesia fatta a fotografia, un po’ come i quadri di Morandi, c’è dentro lo stesso punto di vista – spiega Lissoni -. Questa foto in particolare è una sua interpretazione delicata di una carta stellata per i presepi, la sua fotografia è un gesto poetico”.

Il pandoro creato da Andrea Tortora, con la sua caratteristica forma, riprende le stelle della latta che, come ogni anno,  è una edizione limitata: le confezioni saranno in vendita dal 3 al 20 dicembre al prezzo di 60 euro più spese di spedizione, sull’e-shop di Molino Pasini. Il ricavato della vendita della limited edition verrà devoluto all’associazione “Make a Wish”, un’organizzazione non profit che realizza i desideri di bambini e ragazzi di età compresa tra i 3 e i 17 anni, affetti da gravi patologie.