Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
torte_pasticceria-martesana-1024x682

Pasticceria Martesana apre alla finanza per fare il salto

Al private equity piace il mondo del food. Solo per citare qualche esempio, l’investimento di BC Partners sulla pasticceria Bindi, il grande gruppo vinicolo Zonin 1821 che ha ceduto il 36% del capitale alla 21 Invest di Alessandro Benetton, Caffè Borbone che per il 60% è passato nel portafoglio di Italmobiliare, Rigoni di Asiago che è passata da un fondo all’altro: come nuovo socio di minoranza al Fondo Italiano d’Investimento è susubentrato il fondo svizzero Kharis Capital.

logo-pasticceria-martesana2Anche Pasticceria Martesana ha subito il fascino della finanza. MEGA Holding ed Eagle Capital Ventures con altri soci finanziari hanno acquisito una quota di maggioranza nell’azienda della famiglia Santoro. La celebre pasticceria artigianale milanese fondata nel 1966 da Vincenzo Santoro nella sede storica di via Cagliero è cresciuta – il laboratorio alle porte di Milano, la pasticceria di Via Sarpi nel 2015 e quella di Sant’Agostino nel 2017 e lo scorso 2 settembre il quarto punto vendita della città all’interno del Mercato Centrale – e ora mira a fare il salto. Magari anche oltre confine.

Santoro, co-fondatore e Maestro AMPI migliore “Artista del Panettone” 2020, è affiancato in Martesana da Domenico Di Clemente, che dal settembre 2020 ha portato maggiore ricerca e innovazione tecnica. Obiettivo dell’ingresso dei fondi è naturalmente una spinta ulteriore al fatturato, con la garanzia che “il marchio verrà sviluppato in piena continuità con i valori e l’eccellenza artigianale di cui Martesana è simbolo da oltre 50 anni”.

Il primo passo – spiega l’azienda – sarà quello di rafforzare l’organizzazione aziendale seguendo un approccio marketing oriented finalizzato a consolidare il marchio Martesana. La società “investirà inoltre risorse per il consolidamento della brand image della pasticceria e la sua espansione a livello locale e nazionale, attiverà nuove partnership all’interno del mondo delle eccellenze Horeca e continuerà lo sviluppo del suo canale e-commerce ponendosi come primo obiettivo il raddoppio del fatturato entro i prossimi tre anni”.

gianmaria-brusini-federico-isenburg-vincenzo-santoro-domenico-di-clemente-luca-tartaglia

“Questo momento per noi rappresenta un nuovo modo di guardare al futuro – commenta Vincenzo Santoro -. Abbiamo scelto di affidarci a partner come MEGA Holding ed Eagle Capital Venture perché il team di professionisti ha dimostrato fin dall’inizio di condividere i nostri valori e la nostra storia, dando al contempo spazio e concretezza a numerosi progetti che fino a questo momento erano sogni nel cassetto.Oggi la nostra famiglia cresce, oggi inizia un nuovo capitolo di Martesana: sempre più forte, più attrattiva, più inclusiva e più etica”.