Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Campari fa shopping in Giamaica e entra nel mercato del rum

Campari va all’attacco dei grandi marchi produttori di rum. L’azienda ha reso noto di avere firmato un accordo con alcuni azionisti della Cl Financial Limited per rilevare la loro quota dell’81,4% detenuta nella Lascelles deMercado & Co. Limited (Ldm). La transazione verrà effettuata con un’Opa rivolta sia al cda di Ldm sia all’azionariato diffuso per l’acquisto di tutte le azioni ordinarie e privilegiate, in linea con le norme della Borsa giamaicana. Complessivamente per il 100% del capitale di Ldm il gruppo pagherà’, in contanti, 414,75 milioni di dollari (circa 330 milioni di euro).
Con questa operazione il gruppo entra nel mercato del rum con un portafoglio completo di premium brand con i marchi Appleton Estate (rum superpremium e invecchiato, da degustazione) Appleton Special/White, Wray & Nephew (il rum ad alta gradazione più venduto al mondo) e
Coruba. Il mercato plaude all’iniziativa facendo crescere le azioni Campari oltre il 4%.

  • tontoperonotanto |

    errata corrige
    Volevo dire “compreso quello prensile”..Guai se non esistesse il dito prensile..Ci avete mai pensato?

  • tontoperonotanto |

    @ mdpanurge
    Oggigiorno pirati, corsari e filibusta varia sono parte integrante del “mercato”.. Spesso incarnano un paio di dita (compreso quello prenaile) della “mano invisibile”..:o)
    Ammesso e non concesso che esista la mano in questione. Ma se non esiste, la inventano..

  • mdpanurge |

    Il mercato plaude.. ? E alla Tortuga che cosa si dice..:o)??

  Post Precedente
Post Successivo