Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Fluidità dei fratelli Alajmo “miglior libro di cucina italiano” 2013. Un’epopea complessa e raffinata

Fluidità

Il miglior libro di cucina in Italia nel 2013 è Fluidità, dei fratelli Alajmo. Lo hanno decretato i Gourmand World Cookbook Awards, evento riconosciuto dagli addetti ai lavori come gotha dell'editoria cuciniera. Massimiliano e Raffaele hanno compiuto l'impresa. "Se i libri di cucina fossero catalogabili come i film – abbiamo scritto su Food24 nella nostra personale classifica delle strenne natalizie -  questo sarebbe un colossal: per l’imponenza della produzione con due squadre di regia (le immagini del backstage del tedesco WoWe e quelle delle pietanze del brasiliano Sergio Coimbra), per l’epopea presentata in quasi 600 pagine". Qui il video in cui i due fratelli raccontano il loro secondo libro (il primo era Ingredienti)

Ora Fluidità entra in lizza per il titolo di "Miglior libro di cucina nel mondo" al Beijing Cookbook Fair che si svolgerà a Pechino a maggio.

Il libro, raffinatissimo, è in tre edizioni (italiano, inglese e francese) e costa 150 euro (ben spesi). Per ogni copia acquistata nel sito www.alajmo.it saranno devoluti 10 euro a “Il Gusto per la Ricerca”, Onlus che, attraverso eventi d’alta cucina, finanzia progetti di ricerca scientifica nell’ambito delle malattie neoplastiche dell’infanzia.