Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Aged Sumatra, da Nespresso debutta il caffè “invecchiato” indonesiano

Pensavate che l’affinamento riguardasse solo vini, liquori, prosciutti e formaggi? Certo che no. C’è anche il riso, da qualche anno. E – io lo scopro oggi – pure il caffè. Almeno quello prodotto in Indonesia, dove si perpetua la pratica di lasciare invecchiare in sacchi di iuta i chicchi di caffè. E questi ha scelto Nespresso per la sua nuova limited edition Masters Origin che stavolta ci porta a Sumatra, con un caffè contraddistinto da un carattere tostato e complesse note di cacao, legni aromatici e tabacco ma vellutato e cremoso al palato.

aged-sumatra_capsula_immagine-1Aged Sumatra nasce ad alta quota, in un territorio adiacente al monte Gayo, nella provincia di Aceh dell’isola indonesiana. I preziosi chicchi, lavorati con il metodo “giling basah” (wet hulling), diffuso in tutta l’Indonesia, sono stati conservati per oltre 3 anni in sacchi di iuta traspirante, aperti ogni 3 mesi per controllarne la qualità. Un processo complesso che consente ai chicchi di rilasciare e assorbire umidità dall’ambiente esterno, seguendo la ciclicità stagionale.

Aged Sumatra si aggiunge agli altri caffè permanenti di Master Origins (India, Colombia, Ethiopia, Indonesia, Nicaragua), la gamma attraverso la quale Nespresso esalta la maestria e le conoscenze delle comunità di coltivatori dei territori d’origine. Ogni caffè della gamma Master Origins è frutto di una stretta collaborazione con le comunità di coltivatori di ognuno di questi paesi e  intende valorizzare le pratiche di lavorazione peculiari del luogo. Un motivo in più per degustarli.